Rheum undulatum L.

Della famiglia delle Poligonacee, il rabarbaro è una pianta erbacea perenne, rustica e di facile coltivazione. Si utilizzano i piccioli fogliari, molto lunghi e carnosi, dalla colorazione rossa e dal sapore agrodolce amaro e intenso. Si servono crudi, in insalata, oppure cotti, per aromatizzare marmellate, zuppe, torte e yogurt. Sono molto utilizzati anche nella preparazione di liquori.

Consiglio: E’ indispensabile non utilizzare le foglie poiché tossiche. In piccole dosi il rabarbaro ha proprietà lassative.